Home arrow Traiettorie arrow Ed. 2012

Casa della Musica | Thursday 21 September 2017
Struttura
Servizio Casa della Musica
Amministrazione trasparente
La sede
Uffici e Persone
Info
Servizi
Biblioteca Mediateca
Archivio Teatro Regio
Museo dell'Opera
Museo Arturo Toscanini
Casa del Suono
Laboratorio di Elettroacustica (Label)
Attivitą
Didattica
Parlare di Musica (LaDiMus)
I Concerti della Casa della Musica
Masterclass e Workshop
Quelle sere al Regio ...
Traiettorie
Mostre
Convegni
Libri e CD
Voci parallele
Concerti sotto le stelle
Children's Corner
Concerti aperitivo
Cinema alla Casa della Musica
Link
Link Casa della Musica
News
 
 
 
Traiettorie - ed. 2012

Traiettorie 2012

 Traiettorie 2012

 

XXII Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea

È stato Palazzo Sanvitale, sede di Fondazione Monte Parma, la sede della conferenza stampa di presentazione della XXII edizione della Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea Traiettorie 2012, promossa da Fondazione Prometeo, che si svolgerà a Parma dal 13 settembre al 3 novembre prossimi.

Alla presenza del maestro Martino Traversa, direttore artistico di Traiettorie, del prof. Marco Capra presidente di Casa della Musica, della dott.ssa Maria Utili, soprintendente per i BSAE di Parma e Piacenza, del prof. Roberto Delsignore, presidente Fondazione Monte di Parma, del dott. Enrico Verderi responsabile della Segreteria Generale di Banca Monte Parma, del prof. Cesare Bucci in rappresentanza dell’Università degli Studi di Parma, sono state illustrate le linee che caratterizzano il programma di quest’anno, che comprende comunque dieci concerti, di cui due dedicati alla musica elettronica e uno all’elettroacustica, a dispetto degli oggettivi ostacoli posti dalla congiuntura che stiamo vivendo. «Non ci nascondiamo che il momento economico del Paese fa sentire i suoi effetti anche e purtroppo soprattutto nell’ambito della cultura, e ha obbligato molte realtà addirittura a sospendere le proprie iniziative» ha sostenuto Martino Traversa. «È lo stesso concetto che esponevamo esattamente un anno fa alla presentazione della scorsa edizione e, come era prevedibile già da allora, la situazione non era destinata ad evolversi positivamente in breve tempo. Con questa consapevolezza e con uno spirito di sfida abbiamo affrontato l’organizzazione dell’edizione di quest’anno e, anche grazie all’intelligenza e al senso di collaborazione delle forze della città che tradizionalmente sono vicine allo spirito della rassegna, e alle quali va il nostro ringraziamento più profondo, siamo riusciti a offrire al pubblico un cartellone degno del nome della rassegna». Del resto, come ha sottolineato il Dott. Enrico Verderi di Banca Monte Parma, «la sinergia fra pubblico e privato è la chiave vincente per affrontare nel modo più efficace, e specialmente in un ambito come quello della Cultura, le difficoltà del momento: e la collaborazione con Fondazione Prometeo si dimostra in questo senso più che mai esemplare».
Si è infatti rinnovato anche quest’anno l’appoggio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e di Istituzione Casa della Musica, che metteranno a disposizione le sedi più adatte per i concerti in programma, Auditorium Paganini, Casa della Musica, Casa del Suono. Proprio Marco Capra, Presidente di Istituzione Casa della Musica, ha colto l’occasione per ribadire che «la Casa della Musica da molti anni ha stabilito con la Fondazione Prometeo un rapporto di collaborazione che si è fatto sempre più stretto, a dimostrazione che nel quadro di una divulgazione musicale corretta ed efficace non si può prescindere certo dalla musica contemporanea. Purtroppo in Italia si è da qualche tempo perso il senso del fare e promuovere ricerca: la collaborazione con Traiettorie è uno di quei casi nei quali si mette in pratica quello spirito di ricerca e impegno intellettuale ed etico, che ha contraddistinto Casa della Musica fin dalla sua nascita e non può che trovare terreno elettivo in un ambito come quello della musica di oggi».
Apertura con il botto il 13 settembre all’Auditorium Paganini affidata all’Ensemble da Camera dell’Accademia del Teatro alla Scala, diretta da Marco Angius, con l’esecuzione della Quarta sinfonia di Mahler. Il cartellone è completato da un concerto per violino solo con il ritorno a Traiettorie della violinista coreana Hae-Sun Kang (che insieme al trombonista Benny Sluchin sarà protagonista anche di un’eccezionale serata elettroacustica), da un concerto per flauto solo con Mario Caroli, e dalla presenza di quattro ensemble di primo piano fra i più affezionati a Traiettorie – Sillages, musiFabrik, Österreichisches Ensemble für Neue Musik, Recherche. Il primo dei concerti elettronici sarà proposto in doppia data il 29 e 30 settembre nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio, mentre il secondo, quello del 20 ottobre, è inserito nell’ambito del Festival Verdi: si rinnova infatti la fruttuosa collaborazione avviata da alcuni anni con il Festival, che accoglierà nel proprio cartellone anche i concerti di Ensemble musikFabrik, Österreichisches Ensemble für Neue Musik e Mario Caroli.

Oltre a Casa della Musica, Comune di Parma e Festival Verdi si affiancano alla rassegna ancora una volta partner consolidati come Provincia di Parma, Regione Emilia-Romagna, Soprintendenza per i Beni Storici Artistici e Etnoantropologici di Parma e Piacenza, Fondazione Monte di Parma, Banca Monte Parma, Chiesi Farmaceutici, Symbolic, il Ristorante “Il Trovatore” di Parma e Tipocrom: «sapere di avere la fiducia e l’appoggio di realtà come queste ha reso più facile il lavoro di organizzazione» ha voluto precisare Martino Traversa «e non è retorica esprimere loro un ringraziamento profondo che siamo certi è condiviso da tutta la città e da tutti coloro che amano la musica contemporanea».

 

PROGRAMMA COMPLETO



13/09 Auditorium Paganini, ore 20.30 
Ensemble da camera dell'Accademia Teatro alla Scala
Marco Angius, direttore
Susanne Braunsteffer, soprano 
 

Gustav Mahler (1860-1911)
Sinfonia n. 4 in sol maggiore (1901)
Versione per soprano e orchestra da camera
di Klaus Simon (2007), 54'
-Bedächtig. Nicht eilen
-In gemächlicher Bewegung. Ohne Hast
-Ruhevoll. (Poco adagio)
-Sehr behaglich (Das himmlische Leben)

15/09 Teatro Farnese, ore 20.30 
Hae-Sun Kang, violino
 
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Partita III, BWV 1006 in mi maggiore (1720), 20'
-Preludio
-Loure
-Gavotte en Rondeau
-Menuet I
-Menuet II
-Bourrée
-Gigue

Béla Bartók (1881-1945)
Sonata per violino solo, Sz. 117 (1944)
III. Melodia. Adagio, 8'
Michael Jarrell (1958)
Prisme (2000), 15'

Eugène Ysaÿe (1858-1931)
Sonata op. 27 n. 3 "Ballade" in re minore (1923), 8'

 
28/09 Casa della Musica, ore 20.30 
Ensemble Sillages
Renaud Déjardin, direttore

Philippe Leroux (1959)
Continuo(ns) (1994)
per flauto, clarinetto, pianoforte, violino e violoncello, 15'

Gérard Grisey (1946-1998)
Talea ou la machine et les herbes folles (1986)
per flauto, clarinetto, pianoforte, violino e violoncello, 17'

Magnus Lindberg (1958)
Trio (2008) per clarinetto, violoncello e pianoforte, 12'

Pascal Dusapin (1955)
Trio à cordes n. 1 (musique fugitive) (1980)
per violino, viola e violoncello, 8'

Georges Aperghis (1945)
Faux mouvement (1995)
per violino, viola e violoncello, 9'


29-30/09 Casa del Suono (sab. 10-18; dom. 14-18)
Electronic Loop
nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio

Iannis Xenakis (1922-2001)
S. 709 (1994), 7'09''
 
John Chowning (1934)
Turenas (1972), 12'41'

Andrea Agostini (1975)
Shiny metal, shiny glass (2008), 2'08''
Prima esecuzione italiana

José Miguel Fernández (1973)
9dN.13 (2002), 8'21''
Prima esecuzione italiana

Iannis Xenakis
Hibiki Hana Ma (1969-1970), 17'39''

Curtis Roads (1951)
Never (2004-2010), 7'30''
-Never never
-Never again
-Never more


03/10 Ridotto del Teatro Regio, ore 20.30 
Ensemble musikFabrik

Anton Webern (1883-1945)
Fünf Sätze für Streichquartett op. 5 (1909)
per 2 violini, viola e violoncello, 8'
-Heftig bewegt
-Sehr langsam
-Sehr bewegt
-Sehr langsam
-In zarter Bewegung

Kaija Saariaho (1952)
Je sens un deuxième coeur (2003)
per viola, violoncello e pianoforte, 15'
-Je dévoile ma peau
-Ouvre-moi, vite!
-Dans le rêve, elle l’attendait
-Il faut que j’entre
-Je sens un deuxième coeur qui bat tout près du mien

György Kurtág (1926)
Hommage à Mihály András. 12 Microludes op. 13 (1977-1978)
per 2 violini, viola e violoncello, 9'

Anton Webern
Sechs Bagatellen op. 9 (1911-1913)
per 2 violini, viola e violoncello, 4'
-Mäßig
-Leicht bewegt
-Ziemlich fließend
-Sehr langsam
-Äußerst langsam
-Fließend

György Kurtág
Jelek, játékok és üzenetek (Signs, Games and Messages) (1989-2004)
Selezione di brani per violino solo, 15'

Wolfgang Rihm (1952)
4. Streichquartett (1980-1981)
per 2 violini, viola e violoncello, 17'


06/10 Casa della Musica, ore 20.30 
Österreichisches Ensemble für Neue Musik
Hideto Nomura, direttore

Claude Debussy (1862-1918)
Sonata per violoncello e pianoforte in re minore (1915), 12'
-Prologue: Lent, sostenuto e molto risoluto
-Sérénade: Modérément animé
-Finale: Animé, léger et nerveux

Maurice Ravel (1875-1937)
Sonata per violino e violoncello (1920-1922), 22'
-Allegro
-Très vif
-Lent
-Vif, avec entrain

Gérard Grisey (1946-1998)
Vortex temporum I, II, III (1994-1996)
per flauto, clarinetto, pianoforte, violino, viola e violoncello, 39'
I. a Gérard Zinsstag
II. a Salvatore Sciarrino
III. a Helmut Lachenmann


09/10 Casa del Suono, ore 20.30 
Mario Caroli, flauto 

Toshio Hosokawa (1955)
Sen I (1984, rev. 1986)
per flauto, 14'

Alberto Posadas (1967)
Eridsein (1995)
per flauto, 9'
Prima esecuzione italiana

Paolo Perezzani (1955)
Nicht weinen, singen (omaggio a Pina Bausch) (2012)
per flauto basso, 4'

Kaija Saariaho (1952)
NoaNoa (1992)
per flauto ed elettronica, 10'

Oscar Bianchi (1975)
Gr... (2010)
per flauto basso, 7'

Brian Ferneyhough (1943)
Sisyphus Redux (2010)
per flauto in sol, 8'

Marco Momi (1978)
Reloading Vanishing (2012)
per flauto, 6'


20/10 Casa del Suono, ore 20.30 
Concerto di musica elettronica

Curtis Roads (1951)
Touche pas (2009), 5'26''
dedicato a Morton Subotnick

Iannis Xenakis (1922-2001)
Bohor (1962), 21'39''

Natasha Barrett (1972)
Kernel Expansion (2009), 14'26''
Prima esecuzione italiana

Curtis Roads
Epicurus (2010), 3'06''


26/10 Casa del Suono, ore 20.30 
Omaggio a Bruno Maderna, concerto di musica elettronica

Bruno Maderna (1920-1973)
 Serenata III (1961), 11’25’’
Continuo (1958), 8’30’’
Le rire (1964), 15’
Notturno (1955), 3’25’'
Sequenze e strutture (1954), 3’
Syntaxis (1957), 11’


31/10 Casa della Musica, ore 20.30
Benny Sluchin, trombone e Hae-Sun Kang, violino
Carlo Laurenzi, computer music designer
in collaborazione con IRCAM  

Pierre Boulez (1925)
Anthèmes 2 (1997)
per violino e live electronics, 24'
Realizzazione informatica musicale IRCAM: Andrew Gerzso
Regia informatica: Carlo Laurenzi

Marco Stroppa (1959)
I will not kiss your f.ing flag (2005)
per trombone aumentato ed elettronica da camera, 22'
Realizzazione informatica musicale IRCAM: Serge Lemouton
Regia informatica: Carlo Laurenzi
-Sferzante
-Recondito
-blueeyed
-"i sing of Olaf" (with talking hand). Vivido, ribelle.
-Sfuggente
-Estraneo

Luciano Berio (1925-2003)
Sequenza V (1965)
per trombone, 8'

Martino Traversa (1960)
Titolo da definirsi (2012)
per violino
Prima esecuzione assoluta


03/11 Casa della Musica, ore 20.30
Ensemble Recherche

Luis de Pablo (1930)
Cesuras (1963)
per flauto, oboe, clarinetto, violino, viola e violoncello, 12'

Steven Daverson (1985)
Elusive Tangibility II: firelife (2008-2011)
per clarinetto, violino, viola e violoncello, 6'
Prima esecuzione assoluta

Pascal Dusapin (1955)
Microgrammes (2011)
per violino, viola e violoncello, 18'

Hans Thomalla (1975)
Capriccio (2012)
per clarinetto, violino, viola e violoncello, 12'
Prima esecuzione italiana

Brian Ferneyhough (1943)
Liber Scintillarum (2012)
per flauto, oboe, clarinetto, violino, viola e violoncello, 19'
Prima esecuzione italiana

 
 
   
     

 
Fondazione CariParma Fondazione Monte di Parma
© 2017 Casa della Musica
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.