Home arrow News arrow Martedì 3 novembre - mdi ensemble per Traiettorie

Casa della Musica | Saturday 07 December 2019
Struttura
Settore Casa della Musica
Amministrazione trasparente
La sede
Uffici e Persone
Info
Servizi
Biblioteca Mediateca
Archivio Teatro Regio
Museo dell'Opera
Museo Arturo Toscanini
Casa del Suono
Laboratorio di Elettroacustica (Label)
Attività
LE VOCI DELLA TERRA
PIZZETTI 2018
Didattica
I Concerti della Casa della Musica
Quelle sere al Regio ...
Traiettorie
Mostre
Convegni
Libri e CD
Voci parallele
Concerti sotto le stelle
Children's Corner
Cinema alla Casa della Musica
Link
Link Casa della Musica
News
 
 
 
Martedì 3 novembre - mdi ensemble per Traiettorie PDF Stampa E-mail

MDI ensemble-photo Vico Chamla-Milano.jpgÈ un percorso eterogeneo in settant’anni di musica quello offerto da mdi ensemble alla Casa della Musica il 3 novembre (ore 20:30) nel penultimo appuntamento della XXV edizione di Traiettorie, rassegna internazionale di musica moderna e contemporanea promossa e organizzata da Fondazione Prometeo: da Edgar Varèse a Fausto Romitelli, si toccano le strade della musica del silenzio, della monodia, della struttura matematica della realtà e della poesia allucinata vissuta nella vita stessa dei suoni, un percorso che tocca Francia e Stati Uniti, e offre anche una prima assoluta per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello e pianoforte del compositore italiano under 45, Filippo Perocco.

Fondato nel 2002, mdi è formato da sei musicisti (Sonia Formenti, flauto; Paolo Casiraghi, clarinetto; Lorenzo Gentili-Tedeschi, violino; Paolo Fumagalli, viola; Giorgio Casati, violoncello; Luca Ieracitano, pianoforte) che in soli tredici anni hanno già accumulato collaborazioni con compositori fra i massimi del panorama europeo contemporaneo, come Helmut Lachenmann, Sofia Gubaidulina, Dai Fujikura, Gérard Pesson, Pierluigi Billone, Fabio Vacchi, non senza trascurare attenzione per lavori inediti di giovani compositori. Dal 2012 mdi è artist-in-residence presso il festival Milano Musica e dal 2013 presso il Chelsea Music Festival di New York. Dal 2008 gli archi dell’ensemble fanno parte di RepertorioZero, un progetto dedicato alla performance su strumenti elettrici e amplificati, che nel 2011 ha vinto il Leone d'Argento alla Biennale Musica di Venezia.
L’apertura del programma preparato per Traiettorie è all’insegna di uno dei più celebri pezzi per flauto del Novecento, Density 21.5 (1936) di Edgar Varèse, un gioco geometricamente studiatissimo di ritmi e pulsazioni tutto basato sulla melodia e il timbro del flauto di platino al cui peso specifico si riferisce il titolo, al quale si affianca il quasi contemporaneo Largo (1934) per violino, clarinetto e pianoforte di Charles Ives, un pezzo dal sapore aspro e irregolare che sintetizza bene l’ultimo tormentato periodo creativo del compositore americano. Il flauto è protagonista anche di Le merle noir (1952), primo degli studi di Oliver Messiaen sui versi degli uccelli, nel quale lo spirito matematico di Varèse si ritrova nella struttura ritmica del pianoforte che crea uno sfondo emotivo e strutturale al verso del merlo al flauto. Con Four Instruments (1975) di Morton Feldman e Domeniche alla periferia dell'impero (1996-2000) di Fausto Romitelli si spazia invece nell’ultimo quarto del Novecento: la percezione deformata del tempo prodotta dai suoni plastici, scolpiti di Feldman e, nel capolavoro di Romitelli, la percezione dilatata del tempo nei suoni che crescono e si svaporano come un pomeriggio lento di domeniche assopite.

Sala dei Concerti della Casa della Musica, ore 20:30

mdi ensemble

Sonia Formenti, flauto
Paolo Casiraghi, clarinetto
Lorenzo Gentili-Tedeschi, violino
Paolo Fumagalli, viola
Giorgio Casati, violoncello
Luca Ieracitano, pianoforte


Edgar Varèse (1883-1965)
Density 21.5 (1936)
per flauto

Filippo Perocco (1972)
dai preludi (2015)
per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello e pianoforte
Prima esecuzione assoluta

Charles Ives (1874-1954)
Largo (1934)
per violino, clarinetto e pianoforte

Morton Feldman (1926-1987)
Four instruments (1975)
per pianoforte, violino, viola e violoncello

Alessandro Solbiati (1956)
Dodici Lieder (2010)
su Winterreise di F. Schubert
per violino e viola

Olivier Messiaen (1908-1992)
Le merle noir (1952)
per flauto e pianoforte

Fausto Romitelli (1963-2004)
Domeniche alla periferia dell'impero (1996-2000)
per flauto, clarinetto basso, violino e violoncello


Biglietteria

Biglietteria il giorno del concerto presso la Reception della Casa della Musica (P.le San Francesco, 1) a partire dalle ore 19:30, con possibilità di prenotazione telefonica ai recapiti della Fondazione Prometeo: i biglietti prenotati telefonicamente si potranno ritirare la sera stessa presentandosi con utile anticipo.

Fondazione Prometeo: tel. 0521 708899 - 348 1410292, e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Casa della Musica: tel. 0521 031170


Costi dei biglietti

Intero:   € 15
Ridotto generico:   € 10 (over 65)
Ridotto studenti:  € 5 (studenti universitari e del Conservatorio)
Omaggio:  under 18 e titolari FP Card

 

Link utili  

http://www.fondazioneprometeo.org
https://www.facebook.com/traiettorieparma
https://twitter.com/f_prometeo


 

 
< Prec.   Pros. >
 
   
     

 
Fondazione CariParma Fondazione Monte di Parma
© 2019 Casa della Musica
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.