Home arrow News arrow Latest arrow Giovedì 13 Aprile - I Concerti di Primavera - Roberto Cappello al Pianoforte

Casa della Musica | Monday 24 April 2017
Struttura
Servizio Casa della Musica
Amministrazione trasparente
La sede
Uffici e Persone
Info
Servizi
Biblioteca Mediateca
Archivio Teatro Regio
Museo dell'Opera
Museo Arturo Toscanini
Casa del Suono
Laboratorio di Elettroacustica (Label)
Attività
Didattica
Parlare di Musica (LaDiMus)
I Concerti della Casa della Musica
Masterclass e Workshop
Quelle sere al Regio ...
Traiettorie
Mostre
Convegni
Libri e CD
Voci parallele
Concerti sotto le stelle
Children's Corner
Concerti aperitivo
Cinema alla Casa della Musica
Link
Link Casa della Musica
News
 
 
 
Giovedì 13 Aprile - I Concerti di Primavera - Roberto Cappello al Pianoforte PDF Stampa E-mail

Roberto CappelloLa X Edizione della Rassegna "I Concerti di Primavera", articolata manifestazione proposta dal Circolo musicale Ferruccio Busoni, promossa da numerosi organismi pubblici e privati, prevede quattro appuntamenti presso la Sala dei Concerti della Casa della Musica all’insegna dei grandi compositori con la partecipazione di giovani talenti internazionali.

Il primo Concerto, Giovedì 13 Aprile con inizio alle ore 21, propone Roberto Cappello al pianoforte, con un programma impegnativo ed affascinante sul compositore-genio di Bonn, Ludwig van Beethoven: due delle sue magnifiche sonate e la trascrizione di F. Liszt della V sinfonia. L’esibizione musicale si aprirà con la celebre "Appassionata", considerata a lungo, e per motivi non solo squisitamente musicali, il capolavoro più rappresentativo del periodo eroico, la "più beethoveniana delle Sonate di Beethoven". Il Maestro Cappello proseguirà la sua esplorazione nel mondo del compositore tedesco con l’interpretazione della Sonata op. 111, trentaduesima ed ultima del catalogo di Beethoven, interpretazione che ci porta all'estremo periodo creativo dell'autore, periodo i cui frutti furono spesso giudicati dai contemporanei incomprensibili e ineseguibili, per l'astrusità del contenuto e le difficoltà tecniche. Infine, una trascrizione di Franz Liszt della V sinfonia di Beethoven, un omaggio al pianoforte, strumento che raggiunse intorno alla metà del XIX secolo la piena maturità tecnica ed evolutiva. Liszt riuscì in un’impresa che nessuno avrebbe potuto credere possibile: trascrivere per il pianoforte le nove sinfonie di Ludwig van Beethoven. Per l’autore di origine ungherese la trascrizione delle sinfonie di Beethoven costituì al tempo stesso un omaggio al genio del Titano di Bonn e un’occasione per esaminare da vicino il suo processo compositivo.

La Rassegna concertistica è realizzata con il Patrocinio del Comune di Parma, Assessorato alla Cultura - Casa della Musica, il sostegno della Regione Emilia Romagna ed altri Partner di rilievo, ed è inserita nel ricco calendario di iniziative offerte per la celebrazione dei 2200 anni di Fondazione della Città di Parma.

Roberto Cappello ha iniziato gli studi musicali con il padre, imparando a suonare sin da giovanissimo sia il pianoforte che il violino. A soli sei anni ha esordito in pubblico presso la prestigiosa Konzerthaus di Vienna. E’ stato subito ospite di importanti società musicali italiane ed internazionali riscuotendo ovunque grande entusiasmo di pubblico e critica. Ha quindi proseguito lo studio del pianoforte con il maestro Rodolfo Caporali presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma dove si è diplomato nel 1974; nel 1976 gli è stato assegnato il Primo Premio al prestigioso Concorso Internazionale Ferruccio Busoni, premio che da 25 anni non veniva assegnato ad un pianista italiano. Invitato ai più prestigiosi festival internazionali ha anche tenuto numerosi recital in Francia, Austria, Svizzera, Germania, Belgio, Spagna, Jugoslavia, Lussemburgo e Ungheria, Australia. Nel 1995 presso l’Auditorium di Santa Cecilia in Roma ha eseguito integralmente i "12 studi Trascendentali" di Listz, riscuotendo un grande successo. Ruolo importante riveste l’attività cameristica: in particolare con il Quartetto Kodaly di Budapest. Ha inciso i valzer di J. Strauss nelle trascrizioni virtuosistiche e brillanti dei più famosi pianisti del passato, ha registrato l’intero corpus dei Lieder di Schubert trascritti da Liszt. Ha registrato con la Ricordi i concerti per pianoforte-orchestra di Mozart, Beethoven e Tchaikowsky.

Il Circolo didattico musicale Ferruccio Busoni è un’Associazione di cantanti e musicisti nata a Scandiano (Reggio Emilia) nel 2001, con lo scopo di diffondere la musica classica e la musica lirica. Organizza la manifestazione "I Concerti di Primavera" dal 2002 ed il Festival "Invito All’Opera" dal 2008; dal 2011 ha aperto la omonima scuola di musica presso la sede dell’Associazione, dal 2005 ha allestito e rappresentato circa 200 opere liriche con il sostegno di Istituzioni pubbliche e private.

 

Info e prenotazioni:

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Ingresso €. 15.00

Casa della Musica - P.le San Francesco, 1 (Parma), Tel.0521/031170, Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , www.lacasadellamusica.it

 
< Prec.   Pros. >
 
   
     

 
Fondazione CariParma Fondazione Monte di Parma
© 2017 Casa della Musica
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.