Home arrow News arrow Latest arrow Lunedì 25 giugno 2018 - MAREDAMARE. Storie, uomini, musica e poesia tra due mari

Casa della Musica | Thursday 15 November 2018
Struttura
Settore Casa della Musica
Amministrazione trasparente
La sede
Uffici e Persone
Info
Servizi
Biblioteca Mediateca
Archivio Teatro Regio
Museo dell'Opera
Museo Arturo Toscanini
Casa del Suono
Laboratorio di Elettroacustica (Label)
Attività
LE VOCI DELLA TERRA
PIZZETTI 2018
Didattica
I Concerti della Casa della Musica
Quelle sere al Regio ...
Traiettorie
Mostre
Convegni
Libri e CD
Voci parallele
Concerti sotto le stelle
Children's Corner
Cinema alla Casa della Musica
Link
Link Casa della Musica
News
 
 
 
Lunedì 25 giugno 2018 - MAREDAMARE. Storie, uomini, musica e poesia tra due mari PDF Stampa E-mail

Nidi-Foschi Ph Eleonora PradellaCon Mascia Foschi e Alessandro Nidi
Parole e musica diventate spettacolo
di Hemingway, Neruda, Ramirez, Guccini, Piazzolla, Nidi.
Scelte e impaginate da Vincenzo Raffaele Segreto.
In collaborazione con l’Associazione Musicale L’INFINITO

ingresso gratuito

L’Assessorato alla Cultura - Settore Casa della Musica del Comune di Parma  in collaborazione con  l’Associazione Musicale L’INFINITO, nell’ambito delle iniziative promosse per l’estate 2018,  organizza lunedì 25 giugno alle ore 21, il concerto-spettacolo ad ingresso gratuito MAREDAMARE.

La scelta della Casa della Musica non è casuale, lo dice la parola stessa. Casa. E’ un luogo di incontro e crescita è la Casa di tante persone che lavorano e vivono per la musica è il posto dove hanno visto la luce le prime pagine di questo spettacolo o forse, dove l’idea di raccontare il viaggio dell’uomo attraverso le difficoltà della vita, tagliando e ricucendo le parole di un grande scrittore sono diventate spettacolo ed emozione.
La prima volta fu in riva al mare ad Acciaroli, il 25 giugno lo spettacolo verrà portato in scena alla Casa della Musica per la quale, sin dalla sua apertura, Vincenzo Raffaele Segreto è stato un importante punto di riferimento.

Nulla di meglio delle sue parole per presentare questo concerto-spettacolo, tratto da “Il Vecchio e il mare” di Hemingway:

“Maredamare” nasce ad Acciaroli, all’interno del Festival ‘U viecchiu, con la volontà di omaggiare una straordinaria figura, quella di Angelo Vassallo, il sindaco-pescatore assassinato da ignoti dopo una vita passata, da pescatore e da amministratore, a difendere ed esaltare i valori di una terra, il Cilento, tanto ricca di potenzialità quanto sempre più dimentica e dimenticata.
Da Angelo Vassallo ad Antonio Masarone, il pescatore di Acciaroli che forse ispirò a Hemingway, in un suo soggiorno nel Cilento tra cronaca e leggenda, la figura di Santiago, il protagonista de “Il vecchio e il mare”, dal mare di Acciaroli a quello di Cuba, questo concerto-spettacolo è un ponte - tra romanzo e poesia, tra canzoni e immagini - che collega due mondi diversi e lontani in cui però uomini e mare cantano con la stessa lingua, lo stesso cuore.
Il capolavoro di Hemingway scorre, si concentra ed esplode attraverso le sue pagine più belle e significative, riunite ora a tracciare nuovi capitoli, “Il vecchio si presenta”, “Eccolo, il grande pesce: è preso, e finalmente si mostra...”,  “Il grande duello, la vittoria del vecchio”, “Ma ora, i pescecani attaccano” fino ad una sorta di nuovo finale: che non è nuovo, perché nulla è stato cambiato delle parole di Hemingway, ma che anticipa l’arrivo di Santiago al porto, concludendo la sua storia con “La sconfitta: il fato ti attende al largo”. Il momento, umanissimo nella sua grandiosa umiltà, in cui riconosce il perché della sua sconfitta: “Non avrei mai dovuto andare così al largo, disse. Né per me, né per te: perdonami, pesce!”, e che proprio nel momento più doloroso della sconfitta lo fa più grande.
È stato soprattutto a questo punto, quando con maggior chiarezza la vicenda di Santiago diventa quella di tutti noi, che insieme ai miei compagni di questo viaggio abbiamo capito che non poteva fermarsi lì dov’era nato: ed è per questo che, nuovamente rimodellato, lo proponiamo oggi.
Perché la storia del vecchio e del mare, non è soltanto quella di Santiago, o di Antonio Masarone, o di Angelo Vassallo: per tutti noi c’è un momento in cui all’inseguimento di un pesce, il fato ci attende, al largo. Con le sue domande, con le sue risposte.

Vincenzo Raffaele Segreto.

 
< Prec.   Pros. >
 
   
     

 
Fondazione CariParma Fondazione Monte di Parma
© 2018 Casa della Musica
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.