Home arrow News arrow Latest arrow Sabato 24 novembre 2018. Diciamolo in dialetto.

Casa della Musica | Wednesday 19 December 2018
Struttura
Settore Casa della Musica
Amministrazione trasparente
La sede
Uffici e Persone
Info
Servizi
Biblioteca Mediateca
Archivio Teatro Regio
Museo dell'Opera
Museo Arturo Toscanini
Casa del Suono
Laboratorio di Elettroacustica (Label)
Attivitą
LE VOCI DELLA TERRA
PIZZETTI 2018
Didattica
I Concerti della Casa della Musica
Quelle sere al Regio ...
Traiettorie
Mostre
Convegni
Libri e CD
Voci parallele
Concerti sotto le stelle
Children's Corner
Cinema alla Casa della Musica
Link
Link Casa della Musica
News
 
 
 
Sabato 24 novembre 2018. Diciamolo in dialetto. PDF Stampa E-mail

Sabato 24 novembre 2018, ore 17.30
Sala dei Concerti

 

Il dialetto, la nostra identità sopita, sembra proprio essere uscito sia dal limbo di lingua buffa, e quindi adatto a barzellette e a commedie ridanciane, sia da quello di lessico umile e familiare, adatto a struggenti poesie da sussurrare ad orecchie amiche nelle calde pareti domestiche.  Sempre più frequenti compaiono infatti sui periodici locali, sia a stampa che on line, rubriche sul vernacolo; sempre più numerosi sono i gruppi di interesse che operano sui social, su whatsapp, nelle scuole, e si avvia ad essere parzialmente riutilizzato nella vita quotidiana cittadina.  

E questo sta succedendo non solo a Parma ma su tutto il territorio nazionale ed europeo.

Attualmente il maggiore ostacolo alla diffusione del dialetto, specialmente a Parma, sembra però essere non tanto la sua scarsa conoscenza, quanto il marchio di ignoranza e di volgarità che si porta ormai ingiustamente dietro. L’Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra, ci parlerà dell’importanza di conoscere e parlare il dialetto  nell’incontro “Parlare in dialetto su “Pärma 2020”, una conferenza tutta rigorosamente in dialetto, che avrà luogo presso la Sala dei Concerti della Casa della Musica, Sabato 24 Novembre alle ore 17.30. 

L’evento, in collaborazione con la  Consulta per il Dialetto Parmigiano e  a cura del Prof. Giovanni Mori- che introdurrà gli interventi di altri ospiti-, illustrerà l’organizzazione degli eventi per “Pärma 2020” e di come si dovrà di cogliere e sfruttare appieno questa occasione per la cultura e anche per l’economia cittadina. Guido Michelini, professore ordinario di linguistica e glottologia e docente di dialettologia, racconterà poi brevemente di come dal latino si sia passati ai volgari e come tra questi sia emerso quello poi chiamato Italiano, e quindi della dignità del nostro come di tutti i dialetti. Condurrà l’evento Giuseppe Mezzadri, Presidente della Consulta per il Dialetto Parmigiano.

L’evento è il  quarto della serie “Diciamolo in dialetto” dopo quelli Almerico Novarini, Luigi Roncoroni e Isa Guastalla ed  ha la funzione di mostrare come il dialetto, uno dei più forti segni di appartenenza che ci rimangono, non possa più essere considerato il linguaggio di chi non conosce l’italiano, né il segno di volgarità di chi non conosce o rifiuta le regole della cortesia, ma come questo sia la lingua di chi conosce anche il dialetto. Il Parmigiano è l’idioma dell’amico che ti fa sentire a casa, la musica che ti accoglie quando ritorni, il calore che ti giunge dai ricordi ovattati dal tempo. Rinunciare a tutto questo significherebbe perdere un altro pezzo di identità, e di questo non abbiamo proprio bisogno.

 
< Prec.   Pros. >
 
   
     

 
Fondazione CariParma Fondazione Monte di Parma
© 2018 Casa della Musica
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.