Casa della Musica | Friday 17 November 2017
Struttura
Servizio Casa della Musica
Amministrazione trasparente
La sede
Uffici e Persone
Info
Servizi
Biblioteca Mediateca
Archivio Teatro Regio
Museo dell'Opera
Museo Arturo Toscanini
Casa del Suono
Laboratorio di Elettroacustica (Label)
Attivitą
Didattica
I Concerti della Casa della Musica
Masterclass e Workshop
Quelle sere al Regio ...
Traiettorie
Mostre
Convegni
Libri e CD
Voci parallele
Concerti sotto le stelle
Children's Corner
Concerti aperitivo
Cinema alla Casa della Musica
Link
Link Casa della Musica
News
 
 
 
I Concerti della Casa Della Musica 2007/08 PDF Stampa E-mail

 

"I Concerti della Casa della Musica" 2007/2008

- VIedizione - 

concerticdm_0708rid.jpg

“I concerti della Casa della Musica”, giunti quest’anno alla sesta edizione, si confermano come un’offerta di eccellente qualità nel contesto musicale di Parma e si attestano, sul fronte della programmazione e delle presenze artistiche, a livello delle più interessanti e consolidate iniziative su scala nazionale.

In tutto dieci appuntamenti da mercoledì 21 novembre 2007 a venerdì 9 maggio 2008. Una vera e propria stagione concertistica all’insegna della musica da camera, indirizzata soprattutto al grande repertorio classico-romantico: nella Sala dei Concerti della Casa della Musica si esibiranno solisti di fama mondiale, giovani musicisti già assurti all’attenzione della critica e del pubblico internazionali, complessi cameristici di riconosciuto prestigio.

“I concerti della Casa della Musica”, direttore artistico Giampaolo Bandini, sono promossi dal Comune di Parma – Assessorato alle politiche culturali, dall’ Istituzione Casa della Musica e da Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti, con il sostegno di Fondazione Monte di Parma. La rassegna si svolge in collaborazione con Fondazione Cariparma, Tv Parma e Publiedi, Sidel Spa, Hotel Express by Holiday Inn, Osteria del 36, Best Western Hotel Farnese International Parma.

La stagione 2007-2008 si aprirà mercoledì 21 novembre con il concerto del pianista Gianluca Cascioli, che proporrà un programma interamente dedicato a Robert Schumann. Cascioli, che insegna all’Accademia Pianistica di Imola, è anche direttore d’orchestra e compositore. In qualità di solista si è esibito nelle maggiori sale da concerto del mondo e ha collaborato con orchestre prestigiose (Berliner Philharmoniker, Royal Philharmonic, Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, Filarmonica della Scala, New York Philharmonic, ecc.) sotto la direzione di bacchette illustri tra cui Claudio Abbado, Vladimir Ashkenazy, Myung-Whun Chung, Valery Gergiev, Lorin Maazel, Riccardo Muti e Yuri Temirkanov.

Secondo appuntamento, sabato 15 dicembre, con il pianista Andrea Bacchetti che, nell’ambito del Ciclo Bach, eseguirà le Suites inglesi n. 5 BWV 810 e n. 3 BWV 808 oltre alle Suites francesi n. 5 BWV 816 e n. 3 BWV 814. Bacchetti, che giovanissimo ha riscosso l’apprezzamento di von Karajan, Berio, Horszowsky e Magaloff, è regolarmente invitato dalle maggiori istituzioni concertistico-orchestrali; per la casa discografica Decca ha registrato il Cd dal titolo “Berio Piano Works”, pluripremiato dalla stampa specializzata e considerato uno dei punti di riferimento per l’interpretazione di questo repertorio.

Lunedì 7 gennaio concerto del Salzburg Hyperion Ensemble, complesso cameristico tra i più rinomati in Europa, che proporrà musiche di Richard Strauss e Johannes Brahms nel contesto de “La musica da camera di Brahms: i sestetti per archi”. Formato da Werner Neugebauer e Gregor Sigl (violini), Firmian Lermer e Peter Langgartner (viole), Eric Oskar Hütter e Detlef Mielke (violoncelli), il Salzburg Hyperion Ensemble ha suonato nelle più importanti sedi concertistiche d’Austria e Germania; tra queste il Wiener Konzerthaus, la Stiftung Mozarteum Salzburg, la Berliner Philharmonie e l’Alte Oper Frankfurt.

Il Ciclo Bach proseguirà, venerdì 25 gennaio, con il pianista Ramin Bahrami, specialista d i fama mondiale nell’interpretazione del repertorio bachiano. Il celebre artista iraniano, allievo di Piero Rattalino al Conservatorio di Milano, si è esibito con straordinario successo nelle più importanti sale da concerto italiane e tedesche, partecipando anche a grandi festival internazionali. Per Decca ha pubblicato le registrazioni delle Variazioni Goldberg, delle Sette Partite e dell’Arte della Fuga di Bach.

Venerdì 1 febbraio appuntamento con Vittorio Ceccanti (violoncello) e Chong Park (pianoforte) per il quinto concerto della rassegna. Nell’ambito del ciclo “Ludwig van Beethoven: integrale delle Sonate per violoncello”, programma tutto incentrato sull’opera del Genio di Bonn: le Dodici variazioni su “See, the conqu’ring hero comes” dall’Oratorio “Judas Maccabäus” WoO 45 di Händel, le Dodici Variazioni sul tema dalla Zauberflöte “Ein Mädchen oder Weibchen” Op. 66 di Mozart, le Sonate n. 2 op. 5 e op.69. Vittorio Ceccanti è l’unico violoncellista ad aver studiato con i tre maggiori concertisti della scuola di Rostropovich, ovvero Misha Maisky, David Geringas e Natalia Gutman. Con il pianista Chong Park - allievo di Seymour Lipkin alla Juilliard School e di Lazar Berman all’Accademia di Imola - ha registrato per Emi Classics l’integrale delle Sonate e Variazioni di Beethoven.

Ancora violoncello e pianoforte, mercoledì 27 febbraio, con Alexander Hülshoff e Patricia Pagny, che proseguiranno il ciclo beethoveniano delle Sonate per violoncello con l’esecuzione delle Sette Variazioni sul tema della Zauberflöte “Bei Mãnnern, welche Lieben fühlen” WoO 46 di Mozart e delle Sonate op. 5 n.1, op.102 n. 1 e 2. Il duo Pagny-Hulshoff vanta al proprio attivo l’intero repertorio per violoncello e pianoforte; alle composizioni di Beethoven, fulcro della loro intesa artistica, Hülshoff e Pagny associano la frequentazione di un repertorio poco praticato comprendente le Sonate di Fauré, Honegger e Koechlin.

Nel segno di Beethoven anche il concerto di RTE Vanbrugh Quartet (Gregory Ellise e Keith Pascoe, violini; Simon Aspell e Christopher Marwood, violoncelli). Il quartetto, ospite delle più rinomate rassegne internazionali con una settantina di concerti all’anno, collabora regolarmente con musicisti illustri: i pianisti Elisso Virsaladze, Martin Roscoe, Philippe Cassard e Filippo Gamba; con i violisti Danilo Rossi, Oscar Lysy e Philip Dukes; con i violoncellisti Colin Carr, Anne Gastinel e Richard Lester; con i quartetti Borodin, Vogler e Chilingirian.

Il grande violoncellista David Geringas sarà protagonista, venerdì 4 aprile, dell’ottavo appuntamento alla Casa della Musica. Con lui il quartetto d’archi Auryn formato da Matthias Lingenfelder e Jens Oppermann (violini), Steward Eaton (viola) e Adreas Arndt (violoncello). Geringas, che è anche direttore d’orchestra e principal guest conductor della Kyushu Symphony Orchestra, svolge concerti in tutto il mondo come solista a fianco delle orchestre più prestigiose e sotto la guida delle bacchette più famose. Vastissima la sua discografia (oltre 50 Cd), nella quale figurano registrazioni pluripremiate come i 12 Concerti per violoncello di Luigi Boccherini, la musica da camera di Henri Dutilleux e i Concerti per violoncello di Hans Pfitzner.

Penultimo appuntamento, mercoledì 30 aprile, con il Duo Gemmiti. In programma la trascrizione per due pianoforti di Franz Liszt della Nona Sinfonia op. 125 di Ludwig van Beethoven. Fabio e Sandro Gemmiti, a cui la critica ha riconosciuto speciali doti artistico-interpretative supportate da una tecnica eccezionale, sono in grado di proporre un repertorio vastissimo che spazia da Bach a Ravel, da Mozart a Chopin, da Rachmaninov a Gershwin. Intensa l’attività concertistica in Italia e all’estero. Strepitosi i successi nelle capitali del pianismo internazionale: Vienna e Varsavia.

Per la serie “Grandi Interpreti” concerto finale, venerdì 9 maggio, del celebre David Russell. La serata, organizzata in collaborazione con la X edizione del Festival Internazionale della Chitarra Niccolò Paganini, costituirà l’occasione rara e preziosa per incontrare a Parma una delle personalità artistiche più importanti del nostro tempo. Il chitarrista David Russell, che nel 2005 ha vinto il Grammy Award come “miglior solista di musica classica”, è membro della Royal Academy of Music di Londra. La sua ampia discografia include trascrizioni di Bach, Händel e Scarlatti, un consistente repertorio ottocentesco e l’opera completa di Francisco Tarrega.  Hanno scritto per lui i compositori Jorge Morel, Sergio Assad, Guido Santorsola, Francis Kleynjans e Carlo Domeniconi. David Russell si esibisce nelle più prestigiose sale da concerto del mondo, ovunque acclamato: da New York ad Amsterdam, da Londra a Los Angeles, da Tokyo a Madrid.


Tutti i concerti avranno inizio alle ore 20,30
e si terranno nella Sala dei Concerti della Casa della Musica.

 

PROGRAMMA


MERCOLEDÌ 21 NOVEMBRE
La musica pianistica di Robert Schumann
GIANLUCA CASCIOLI, pianoforte


SABATO 15 DICEMBRE
Ciclo Bach: Suite inglesi e francesi
ANDREA BACCHETTI, pianoforte


LUNEDÌ 7 GENNAIO
La musica da camera di Brahms: i Sestetti per archi
SALZBURG HYPERION ENSEMBLE, archi


VENERDÌ 25 GENNAIO
Ciclo Bach: le Partite
RAMIN BAHRAMI, pianoforte


VENERDÌ 1 FEBBRAIO
Ludwig van Beethoven: integrale delle Sonate per violoncello (parte I)
VITTORIO CECCANTI, violoncello
CHONG PARK, pianoforte


MERCOLEDÌ 27 FEBBRAIO
Ludwig van Beethoven: integrale delle Sonate per violoncello (parte II)
ALEXANDER HÜLSHOFF, violoncello
PATRICIA PAGNY, pianoforte


MERCOLEDÌ 12 MARZO
I Quartetti di Beethoven (parte V)
R.T.E. VANBRUGH QUARTET, archi


VENERDÌ 4 APRILE
Franz Schubert: Quintetto per archi
I Quartetti di Beethoven (parte VI)

DAVID GERINGAS, violoncello
QUARTETTO AURYN, archi


MERCOLEDI’ 30 APRILE
Beethoven – Listz : IX Sinfonia op.125
DUO GEMMITI, due pianoforti


VENERDÌ 9 MAGGIO
fuori abbonamento
"Grandi interpreti"
DAVID RUSSELL, chitarra

in collaborazione con il X Festival della Chitarra Niccolò Paganini

 


BIGLIETTI E ABBONAMENTI

Modalità di acquisto:

Ingresso € 14 – Ingresso ridotto* € 12
Abbonamento € 95 - Abbonamento ridotto* € 85

*Università, Conservatorio Arrigo Boito (allievi e docenti), La.Di.Mus.,
Accademia Musicale del Teatro Cinghio, Mobility Card, Over 60.


Abbonamenti in vendita a partire da venerdì 16 Novembre 2007
presso la Reception della Casa della Musica (Piazzale San Francesco 1, Parma)
Gli abbonati alla stagione 2006/2007 potranno ese rcitare il diritto di prelazione acquistando il nuovo abbonamento nei giorni 13, 14, 15 Novembre 2007.

I biglietti disponibili per i singoli concerti saranno in vendita la sera stessa del concerto dalle ore 19.30.

Non si effettuano prenotazioni.


Per il concerto fuori abbonamento di David Russell sarà possibile acquistare i biglietti
disponibili secondo seguenti modalità:

Dal 3 al 5 Aprile 2008 prelazione per gli abbonamenti
presso la Reception della Casa della Musica;
dal 16 al 20 Aprile presso Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti – Teatro Cinghio
(Largo Otto Marzo 9/b) dalle ore 20.00 alle ore 23.00
dal 5 al 9 maggio presso la Reception della Casa della Musica


Informazioni e biglietteria:

Casa della Musica
(lun-sab, ore 9-18; dom, 9-13)
P.le San Francesco, 1 – Parma – Tel. 0521 031170
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo - www.lacasadellamusica.it


Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti
Tel. 0521 964803 –
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
 
   
     

 
Fondazione CariParma Fondazione Monte di Parma
© 2017 Casa della Musica
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.