Torna alla Casa della Musica il Parma International Music Film Festival

locandina_film_festivalIl Festival cinematografico, in cui è protagonista la musica, si svolgerà dal 18 al 24 settembre alla Casa della Musica di Parma. La quinta edizione della rassegna propone una ricca selezione di film, cortometraggi e documentari in concorso da tutto il mondo.

Temi importanti e di grande attualità caratterizzano la quinta edizione del Parma International Music Film Festival: dai suoni della Madre Terra, al problema della siccità, alle divisioni di territori e popoli per ritracciare un nuovo senso del confine.

La rassegna, ideata e realizzata dall’Associazione Parma OperArt, sotto la direzione di Eddy Lovaglio e con la direzione artistica del M° Riccardo J. Moretti, gode del patrocinio e sostegno dell’Assessorato Cultura del Comune di Parma e della collaborazione della Casa della Musica, della Film Commission, della Regione Emilia Romagna, dell’Università di Parma e di MUP Editore. Sponsor dell’iniziativa Accademia del Fitness, Claudia Oddi Gioielleria, Vigna Cunial.

Il Festival si inaugura lunedì 18 settembre alle ore 18.00 alla Casa della Musica con un cameo musicale dal titolo “Ciak Melody” – Roberto Vignoli, saxofono e Iulia Relinda Ratiu, pianoforte. In serata sarà proiettato, fuori concorso, il film-documentario “MAESTRO”, una produzione dell’Istituto Luce e Rai Tre, con l’Alto Patrocinio UNESCO. La regia è di Alexander Valenti ma il documentario si deve soprattutto a Francesco Lotoro e alla sua appassionata ricerca della musica composta nei campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale. Il suo è un viaggio nel tempo per combattere l’oblio e conservare la memoria di coloro che hanno saputo opporsi all’annientamento attraverso la musica.
Così come, fuori concorso, sarà proiettato giovedì 21 settembre (ore 21.15) il documentario di Francesco Barilli “I COLORI NASCOSTI DI BENEDETTO DETTO ANTELAMI” che, con l’apporto dell’eclettico fotografo Lucio Rossi presenta la riscoperta dei colori e di ciò che è inciso nella Deposizione dell’Antelami fino ad arrivare ad illustrare come si presentava il capolavoro in origine.
Mentre tra i film in concorso diverse sono le produzioni meritevoli di nota: una particolare attenzione è dedicata alle tematiche della terra, delle risorse naturali, come le produzioni “E-Mago” e “The Swimming in the Desert” che potrebbero essere inserite nella categoria “Educational”, così come il cortometraggio di Maria Grazia Cucinotta dal titolo “Il compleanno di Alice” che affronta un tema di estremo interesse e attualità come quello del bullismo. Dall’Irlanda il documentario “Tides” racconta il concetto di separazione, di confine, geografico e mentale, narrato in modo estremamente poetico dal punto di vista del fiume, narratore e protagonista. Ma sulla questione di “confine” indaga anche la produzione turca dal titolo “2 By 2” che tocca il tema delle relazioni armene e turche dopo la pulizia etnica e il massacro del 1915: con l’intento di trovare un dialogo possibile tra i due popoli il regista dà vita ad un cortometraggio alquanto ironico ed esilarante.

Fra le cinquanta produzioni pervenute al festival, quest’anno ne sono state ammesse in concorso quindici. Oltre alle proiezioni dei film ammessi in concorso e provenienti da tutto il mondo (Italia, Portogallo, India, Stati Uniti, Inghilterra, Irlanda, Ungheria, Marocco, Turchia, Colombia, Australia), il festival ha in programma concerti, incontri con registi e compositori e altri eventi collaterali tra i quali si segnalano:
  

   martedì 19 settembre, alle ore 17.30, si terrà un incontro dedicato al “GATTOPARDO”; in occasione del 60° anniversario della morte di Tomasi di Lampedusa verrà dedicato al libro e al film di Visconti un approfondimento in collaborazione con il festival “Fare Leggere tutti” a cui seguirà la proiezione del documentario di Donata Pirrone “Sulle orme del Gattopardo”;
   venerdì 22 settembre, alle ore 21.00, appuntamento con il concerto “SOUNDTRACK IN JAZZ!” con Giulia di Cagno, voce e testi; Leonardo Caligiuri, piano e arrangiamenti; Giacomo Marzi, contrabbasso. Jazz e cinematografo hanno la stessa età, sono nati praticamente insieme…un viaggio attraverso i temi indimenticabili delle colonne sonore più significative del cinema.
   sabato 23 settembre, alle ore 17.30, la presentazione dell’interessante libro “NOTE SEGRETE. Eroi, spie e banditi della musica italiana” incentrato sui retroscena del mondo della musica e su come la vita degli artisti sia stata intrecciata a quella dei servizi segreti e della malavita. L’incontro vedrà protagonista l’autore Michele Bovi, ex-direttore del TG2 e ideatore della trasmissione “Segreti Pop”, insieme a due caposaldi della cultura musicale pop italiana e internazionale: il M° Vince Tempera e il cantautore Pupo.

Le proiezioni, e gli eventi collaterali, alla Casa della Musica si svolgeranno ogni pomeriggio a partire dalle ore 17.00 e fino alle ore 23.00. Le produzioni in concorso si contenderanno i due premi principali: la Violetta d’Oro alla migliore colonna sonora e la Violetta d’Argento al miglior film, creati dalla designer di alta gioielleria Claudia Oddi, a cui seguiranno le Menzioni per le varie categorie in concorso assegnate dalla giuria formata da David Meghnagi, Alan Baumann, Adriana Chiesa, Giovanni Battista Marras, e dal Direttore Artistico del Festival Riccardo J. Moretti.
Anche quest’anno la partnership con il “PREMIO MALERBA” vedrà una giuria formata appositamente dalla presidente Anna Malerba che assegnerà un premio al miglior cortometraggio ammesso al Parma Music Film Festival.
Ultima novità di quest’anno sarà la presenza di “Art Pop Jury”, una giuria popolare formata da cineasti e cinefili,  che seguirà la settimana di proiezioni assegnando un premio denominato “Art Pop Award”.
MUP Editore, partner del festival, assegnerà un premio alla migliore produzione italiana.

Il festival si chiude domenica 24 settembre alle ore 20.00 con la Cerimonia di Premiazione e Cena di Gala al Salone San Paolo di Parma.
Il film festival di Parma gode del patrocinio e sostegno dell’Assessorato Cultura del Comune di Parma, della Film Commission della Regione Emilia Romagna, dell’Università degli Studi di Parma, di MUP Editore e degli sponsor: Accademia del Fitness, Claudia Oddi Gioielleria, Vigna Cunial.

L'ingresso a tutte le proiezioni e agli eventi collaterali è gratuito.

scarica il programma

Info:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , cell. 393 0935075
Tutto il programma su:
Sito web:
http://www.parmamusicfilmfestival.com
Facebook: http://www.facebook.com/#!/parmamusicfilmfestival?fref=ts