Musica e spazio: esperienze passate, prospettive future

Giovedì 2 e venerdì 3 dicembre la Casa della Musica e il Conservatorio di Musica "A. Boito" di Parma ospitano la VII edizione di Labirinti Sonori

musica e spazio

Il Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma, in collaborazione con l’Università di Parma, il Comune di Parma - Casa della Musica e la Società Italiana di Musicologia, organizza il Convegno internazionale Musica e spazio: esperienze passate, prospettive future (Music and Space: Past Experiences, Future Perspectives) realizzato nell’ambito del progetto di ricerca pluriennale Labirinti Sonori, con il contributo di Ministero della Cultura e di Fondazione Cariparma. Il convegno, che si svolgerà giovedì 2 dicembre 2021 presso la Sala Verdi del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma e venerdì 3 dicembre nella Sala dei Concerti della Casa della Musica (dalle 9.30 alle 17.30), permetterà di esplorare il rapporto fra musica e spazio nei suoi aspetti estetici, storici, tecnici e tecnologici secondo le seguenti prospettive di ricerca: lo spazio come elemento essenziale della creazione musicale; il rapporto fra musica e architettura; l’esplorazione della realtà virtuale e la simulazione dello spazio attraverso il suono; la dimensione spaziale nella prassi esecutiva; l’uso della tecnologia per la costruzione dello spazio sonoro nella musica. Ognuna delle due giornate terminerà con un concerto a tema. Giovedì 2 dicembre alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, si terrà il concerto “Polifonie spaziali”: opere di Gérard Grisey, José Manuel López López, Javier Torres Maldonado e Barry Truax saranno interpretate dagli allievi del Conservatorio di Parma (scuola di percussioni del Prof. Danilo Grassi, Ensemble "Suono Condiviso" diretto dal Prof. Leonardo Bartali, scuola di Musica Elettronica del Prof. Javier Torres Maldonado). Venerdì 3 dicembre alle 20.30, nella Sala dei Concerti della Casa della Musica, sarà la volta del concerto “Labirinti dell’immaginazione”: l’Ensemble Taller Sonoro di Siviglia interpreterà musiche di Fabien Lévy, Achim Bornhoeft, Andrea Saba, Fabrizio Fanticini, Elena Mendoza. 

Prendono parte al convegno Barry Truax (Simon Fraser University, Vancouver), Amy Bauer (University of California, Irvine), Achim Bornhoeft (Universität Mozarteum, Salisburgo), Massimo Priori (Conservatorio di Trento - Riva del Garda), Laura Zattra (Conservatori di Bologna e Rovigo, Équipe APM Ircam), Agostino Di Scipio (Conservatorio de L’Aquila), François-Xavier Féron (STMS – Sciences et Technologies de la Musique et du Son - Ircam, CNRS, Sorbonne Université), Candida Felici (Conservatorio di Parma), Giovanni Costantini (Università Tor Vergata, Roma), Anne Sèdes (Université Paris 8), Jonathan Berger, Talya Berger, Elliot Canfield-Dafilou (Stanford University), Carlo Lo Presti (Conservatorio di Parma), Fabien Lévy (Hochschule für Musik und Theater, Lipsia), Christine Getz (University of Iowa), Paolo Russo (Università di Parma), Anna Ficarella (Conservatorio di Fermo), Marco Capra (Università di Parma). 

Il Convegno, organizzato da Candida Felici, Carlo Lo Presti, Javier Torres Maldonado, è inserito nel programma ufficiale di Parma Capitale Italiana della Cultura 2021.

L’ingresso è gratuito. Per la giornata e il concerto del 2 dicembre è possibile prenotare compilando il form a questo link: www.conservatorio.pr.it/calendario-eventi-estate-2021.

Per la giornata e il concerto del 3 dicembre si può prenotare tramite l’App Parma 2020+21. Per accedere è necessario essere in possesso del green pass. Per informazioni: www.conservatorio.pr.it.

 

 

Programma 

Giovedì 2 dicembre 2021

Conservatorio di Musica - Sala Verdi 

9.30-10 Saluti istituzionali e introduzione: Candida Felici (Comitato organizzatore); Carlo Lo Presti (Comitato organizzatore)

10-11.30 Sessione 1 - Chair Candida Felici

10-11 Key-note lecture: Barry Truax (Simon Fraser University, Vancouver) Listening, Acoustic Space and Soundscape Composition

11-11.30 Amy Bauer (University of California, Irvine) Timbre, acoustics and the “materialisation” of space in post-spectral music

11.30-12 Coffee break

12-13 Focus Creazione - Chair Javier Torres Maldonado

Achim Bornhoeft (Universität Mozarteum, Salisburgo) On the definitions of space in Nodes

 

14.30-16 Sessione 2 - Chair Maria Teresa Arfini

14.30-15 Massimo Priori (Conservatorio di Trento - Riva del Garda) Pole di Karlheinz Stockhausen. Musica, spazio e architettura: alle radici di un pensiero compositivo

15-15.30 Laura Zattra (Conservatori di Bologna e Rovigo, Équipe APM Ircam) John Chowning and his discovery of the Sound Localization and Spatialization algorithms. A reconstruction based on oral history and material sources

15.30-16 Agostino Di Scipio (Conservatorio de L’Aquila) Dimensione relazionale del suono e presenza dello spazio vissuto (spunti critici in tempi di “socialità a distanza”)

16-16.30 Coffee Break

16.30-17.30 Sessione 3 - Chair Amy Bauer

16.30-17.00 François-Xavier Féron (STMS – Sciences et Technologies de la Musique et du Son - Ircam, CNRS, Sorbonne Université) Composing (with) space: Towards a typology of spatial experiences

17-17.30 Candida Felici (Conservatorio di Parma) From resounding objects to resounding spaces: immersive spatialisation between technology, aesthetics and compositional process

 

20.30 Concerto Polifonie spaziali

Auditorium del Carmine 

Opere di Gérard Grisey, José Manuel López López, Torres Maldonado e Barry Truax

Scuola di Percussioni, Prof. Danilo Grassi e Ensemble ”Suono Condiviso” del Conservatorio di Parma: direttore Leonardo Bartali.

Regia del suono: Scuola di Musica Elettronica (Prof. Javier Torres Maldonado).

 

 

Casa della Musica - Sala dei Concerti

Venerdì 3 dicembre 2021

9.30-11.30 Sessione 4 - Chair Laura Zattra

9.30-10 Giovanni Costantini (Università Tor Vergata, Roma) Il ruolo dello spazio nell’attuale panorama artistico-tecnologico: l’esperienza presso l’Università di Roma “Tor Vergata”

10-10.30 Anne Sèdes (Université Paris 8) Composable spaces, spatial sound processing, composing for the choreography

10.30-11 Jonathan Berger, Talya Berger, Elliot Canfield-Dafilou (Stanford University) Music for space/Space for music

11-11.30 Carlo Lo Presti (Conservatorio di Parma) “così vid’io la gloriosa rota / muoversi e render voce in tempra / e in dolcezza ch’esser non pò nota” (Dante, Paradiso, X, 145-147): canti e suoni in movimento da Brunelleschi agli intermedi fiorentini

11.30-12 Coffee break

12-13 Focus Creazione - Chair Javier Torres Maldonado

Fabien Lévy (Hochschule für Musik und Theater, Lipsia) Space as a parameter of cognitive writing

14.30-16 Sessione 5 - Chair Carlo Lo Presti

14.30-15 Christine Getz (University of Iowa) Giovanni Paolo Cima’s Singers and the Aesthetic of the Sacred Concerto

15-15.30 Paolo Russo (Università di Parma) Musica in movimento. A ridosso della cornice scenica

15.30-16 Coffee break

16-17 Sessione 6 - Chair Candida Felici

16-16.30 Anna Ficarella (Conservatorio di Fermo) «…proprio così, da tante direzioni diverse devono provenire i temi». Il suono in movimento nel Klangraum mahleriano

16.30-17 Marco Capra (Università di Parma) Per una ‘filologia’ dello spazio esecutivo: appunti e riflessioni

 

20.30 Concerto Labirinti dell’immaginazione

Casa della Musica, Sala dei Concerti 

Opere di Fabien Lévy, Achim Bornhoeft, Andrea Saba, Fabrizio Fanticini, Elena Mendoza

Ensemble Taller Sonoro (Siviglia)

Regia del suono: Scuola di Musica Elettronica (Prof. Javier Torres Maldonado).

CONDIVIDI
QUANDO
02
dic
2021

03
dic
2021
luogo
DOVE
INFORMAZIONI
ORARI:
si veda programma completo
INGRESSO:
Gratuito
CONTATTI:

www.conservatorio.pr.it

ALTRE INFORMAZIONI

Prenotazioni giornata del 2 dicembre: link

Prenotazioni giornata del 3 dicembre: tramite app Parma2020+21

File

  • PDF
    320,08 KB -
    Brochure Labirinti dell'Immaginazione
  • PDF
    333,53 KB -
    Programma _Convegno Musica e Spazio
  • PDF
    2,07 MB -
    Abstracts _Convegno Musica e Spazio