Il Voltapagine #13

Consigli di lettura a cura della Biblioteca Mediateca di Casa della Musica

Voltapagine13.jpg

Ogni settimana sul pianoforte della Casa della Musica quattro libri in bella mostra da poter prendere subito in prestito: dalle ultime acquisizioni ai classici da riscoprire, dai saggi passati in sordina alle letture per i più piccini. Filo conduttore: la Musica!

I volumi proposti potranno esser prenotati telefonicamente al numero 0521.031174, negli orari di apertura al pubblico, oppure scrivendo all'indirizzo biblioteca@lacasadellamusica.it

 

Lo spartito del mondo. Breve storia del dialogo tra culture in musica

di Giovanni Bietti

L'arte dei suoni è linguaggio universale. Dalla Suite di Händel alla world music contemporanea, la storia multiculturale degli ultimi cinquecento anni di musica. Bietti ci accompagna, pagina dopo pagina, in un viaggio in quella sorta di lingua cosmopolita che è la musica: una lingua capace di mescolare, intrecciare, fondere le diverse tradizioni a qualsiasi latitudine. Da Orlando di Lasso agli ideali pacifisti e universali che hanno ispirato musicisti settecenteschi come François Couperin, ottocenteschi come Beethoven o novecenteschi come Béla Bartók, fino alle sperimentazioni contemporanee che coinvolgono le culture e le sonorità extraeuropee, la musica si rivela un mezzo di scoperta del mondo. Un modo per imparare a valorizzare le differenze, un'esperienza di sintesi e di arricchimento. Perché la musica può dirci molto su di noi, sugli altri, sul mondo.

 

L'ultimo disco dei Mohicani. L'incredibile epopea di un negozio di dischi e dei suoi appassionati clienti

di Maurizio Blatto

Il variopinto circo di clienti di uno storico negozio di dischi specializzato in vinile. Ecco sfilare il piastrellista devoto al funky, l'audiofilo sorpreso dalla moglie con uno stereo in un appartamento affittato di nascosto e Beissline, l'uomo che ha inventato i Massive Attack. Per non parlare dell'immigrato slavo che voleva morire sotto la sezione reggae... gente strana? Allora non vi siete mai trovati di fronte alla cliente che, incerta su cosa comprare, chiedeva: «Ma Che Guevara ha fatto più niente?». Maurizio Blatto ha accantonato sul nascere una carriera da avvocato preferendo Background, storico negozio di dischi di Torino. Collabora da anni con la rivista "Rumore".

 

Countin’ the blues. Donne indomite

di Elisa De Munari

Durante l'inizio del Ventesimo secolo, una potente tradizione di artiste faro-americane aiutò le donne a trovare la loro voce e a farsi sentire: le donne del blues. La vita e l'arte di queste cantanti e musiciste fondarono un nuovo modo di vivere, sfidando i limiti imposti dalla morale. Nessuno poteva dire loro come vestirsi, come comportarsi e soprattutto cosa dovessero sentire. Si rifiutarono di seguire i dettami imposti e nel farlo si guadagnarono una reputazione scandalosa. Erano donne cattive? Forse. Ma erano consapevoli del fatto che essere buone non le aveva, sino ad allora, condotte da nessuna parte. I capitoli del libro sono la testimonianza del coraggio che queste artiste degli anni Venti ebbero nel portare alla luce temi scottanti. In "Countin' the blues" ogni capitolo prende il via da una canzone che presenta un tema e racconta, attraverso il testo, la storia della comunità afroamericana e della protagonista che la cantava.

 

Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi

di Elisabetta Garilli e Gek Tessaro

"L’Estate è in un tuono, fra le mie dita, in una tempesta fatta di strumenti, un quadro di musica, invenzione ardita: fulmini, lampi e scale discendenti". Le Quattro Stagioni del grande Antonio Vivaldi vengono rievocate grazie a una giocosa fusione fra musica, parole, immagini e colore dove i bambini potranno incrociare i propri pensieri e i ricordi di un tempo passato con gli umori delle giornate di oggi.

Video