Installazioni sonore

Il suono che si muove Il lampadario sonoro e la sala bianca

Il suono che si muove
Il lampadario sonoro e la sala bianca

Il lampadario sonoro e la sala bianca costituiscono la prima applicazione in un luogo pubblico della tecnologia basata sulla Wave Field Synthesis (WFS planare e lineare rispettivamente), una teoria sviluppata nella sua formulazione definitiva negli anni Ottanta, ma che nella Casa del Suono ha trovato un   impiego del tutto originale. Essi rappresentano non solo avveniristiche installazioni di ascolto per gli ascoltatori, ma anche strumenti di ricerca e di creazione artistica per le attività scientifiche e musicali, che sono due delle principali funzioni della Casa del Suono.

casa del suono interno.jpg

Lampadario sonoro

Il lampadario sonoro è un’installazione audio che permette di creare sorgenti sonore virtuali che si muovono nello spazio sopra l’ascoltatore

Sala Bianca5.png

Sala bianca

La Sala bianca è uno spazio nato per ospitare il sistema di ultima generazione per la spazializzazione del suono denominato Wave Field Synthesis (WFS)