Musica, cibo per l'anima! #27 Da lunedì 21 dicembre

Un viaggio da Morricone alle donne del Blues e per i più piccoli Incantesimi all’Opera.

Musica 27.jpg

Questa settimana i bibliotecari proporranno al proprio pubblico la seguente selezione:

 

Proposta 1: Rincorrendo le note

Vita e musica di Ennio Morricone

• Inseguendo quel suono: la mia musica, la mia vita / Ennio Morricone

 

 

• Norme con ironie: scritti per i sett’anni di Ennio Morricone / a cura di Sergio Miceli

• Musiche da film / Ennio Morricone (CD)

• Aida degli Alberi / musiche di Ennio Morricone (DVD)

 

Proposta 2: Blues al femminile

Le prime protagoniste del blues

• Countin’ the blues: donne Indomite / Elisa De Munari

• St. Louis Blues / Bessie Smith (Cd)

• Martin Scorsese Presents The Blues: Bessie Smith (CD)

 

Proposta 3: Gli incantesimi dell’Opera (per i bambini)

Biscotti magici, flauti incantati, streghe malefiche, diavoli dispettosi, galli premonitori

• Il flauto magico / Gianini e Luzzati (DVD)

• Magie e sortilegi… all’Opera / C. Bersanelli e G. Clima (libro con CD)

• Il flauto magico / V. Lamarque e M. Battaglia

 

Disco della settimana: Led Zeppelin II / Led Zeppelin

Led Zeppelin II – inciso a spizzichi e bocconi mentre il gruppo era in tour – si apre con uno dei più esaltanti riff di chitarra nella storia del rock & roll: l’incandescente balbettio di Jimmy Page in Whole Lotta Love. Come spiegò Page a Rolling Stone: “nel secondo album riesci a sentire come prende forma la reale identità del gruppo”. Si riferiva alla forza coesiva dei suoi incantesimi da bluesman bianco, della batteria divina di John Bonham, dell’ululato fricchettone di Robert Plant e del basso sicuro e delle sfumature tastieristiche di John Paul Jones. Altri ottimi pretesti per darsi all’headbanging ascoltando Led Zeppelin II: The Lemon Song, Heartbreaker e Ramble On, dove Plant incontra una ragazza nei più oscuri recessi di Mordor e con questo semplice racconto provoca una vera e propria impennata nelle vendite dei libri di J.R.R. Tolkien (da 500 migliori album di sempre, Rolling Stone, n.79)