Parma festeggia Toscanini

Una giornata, quella di giovedì 25 marzo, interamente dedicata alle celebrazioni per il 154° anniversario della nascita del Maestro Arturo Toscanini.

Toscanini durante una sessione di registrazione con l'Orchestra della N.B.C..jpg

Diverse le iniziative pensate dalla città di Parma per omaggiare uno dei suoi più illustri cittadini, a partire dalla nuova guida del Museo Casa natale Arturo Toscanini che sarà possibile acquistare con la Gazzetta di Parma (al costo di 10€ più il prezzo del quotidiano) da giovedì 25 marzo, in occasione del compleanno del Maestro. Voluta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma con l’obiettivo di presentare il nuovo allestimento del museo e valorizzarne il patrimonio, la guida, edita da Grafiche Step,è curata da Nicola Luberto, che per un trentennio ha lavorato presso il museo dedicato al Maestro; arricchiscono il volume gli interventi di Harvey Sachs, Mauro Balestrazzi, dello stesso Luberto. A partire dalla settimana prossima sarà possibile acquistare la guida (anche nella versione in lingua inglese) presso la reception di Casa della Musica e, non appena riapriranno i musei, anche presso il Museo Casa natale Arturo Toscanini.

La rubrica del Tg3 TGR Parma 2020+21 di sabato 27 marzo alle ore 10.45, trasmessa dal Museo Casa natale Arturo Toscanini, sarà dedicata alla figura del Maestro e offrirà agli spettatori la possibilità di rivedere rari spezzoni video e interessanti testimonianze che racconteranno la complessità umana e la poliedrica personalità del grande direttore d'orchestra.

L’omaggio ad uno dei più grandi direttori d’orchestra di sempre, non può non concludersi utilizzando il suo linguaggio naturale: la musica. Giovedì 25 marzo alle ore 20.30 sarà possibile assistere ad un concerto in live streaming (https://vimeo.com/event/813837) con la Filarmonica Toscanini: Mihaela Costea, violino solista e concertatore e gli Archi della Filarmonica Toscanini interpreteranno la Serenata per orchestra d’archi in do maggiore, op. 48 di Pëtr Il'ič Čajkovskij e la Méditation da Thaïs, per violino e orchestra d’archi di Jules Massenet, nell’ arrangiamento di Wolfgang Birtel. Il concerto verrà introdotto dal giornalista e scrittore parmigiano Mauro Balestrazzi, autore della recente pubblicazione "La tournée del secolo. Toscanini e la straordinaria nascita dell'Orchestra della Scala”, che documenta per la prima volta - in modo dettagliato e storicamente scrupoloso - il percorso della nascita dell’Orchestra della Scala, così come Toscanini l’aveva ricostruita e che sarebbe stata protagonista di una delle più impressionanti tournée della storia. L'organico della Filarmonica Toscanini sarà composto da 26 musicisti tra violini, viole, violoncelli e contrabbassi che suoneranno nella suggestiva cornice della Sala Gavazzeni, del Centro di Produzione Musicale Arturo Toscanini, oggetto di un recente e importante intervento di riqualificazione acustica.