Traiettorie 2015 - XXV Rassegna Internazionale di Musica Moderna Contemporanea

Per festeggiare il primo quarto di secolo della propria vita, la Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea Traiettorie, promossa da Fondazione Prometeo con la direzione artistica di Martino Traversa, rilancia la posta

Traiettorie 2015

Per festeggiare il primo quarto di secolo della propria vita, la Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea Traiettorie, promossa da Fondazione Prometeo con la direzione artistica di Martino Traversa, rilancia la posta contro i tempi difficili e l’esclusione dalla concessione del finanziamento ministeriale (FUS) - che ha comportato la riprogrammazione al 2016 di quattro concerti (Hae-Sun Kang e Varduhi Yeritsyan; Trio di Parma; giovani talenti francesi del CNSMD; Freiburger BarockConsort) - e prepara un programma all’altezza della circostanza con undici appuntamenti fra il 23 settembre e il 7 novembre che confermano il ruolo prestigioso della rassegna nel quadro europeo.
Alla proposta musicale quanto mai varia, si affiancano infatti anche interpreti di assoluto prestigio, alcuni già da tempo legati ai cartelloni di Traiettorie e altri ospitati per la prima volta nella rassegna. Degli undici concerti, cinque sono di ensemble orchestrali, uno di ensemble esclusivamente vocale, quattro cameristici e uno di musica acusmatica, che in tutto offriranno composizioni di una cinquantina di autori dal XVII secolo ai giorni nostri. Una delle novità di Traiettorie di quest’anno è infatti quella di approfondire anche il contatto con le radici in una serata dedicata al repertorio seicentesco, quella di La Lira di Orfeo (20 ottobre), con musica per voce, arpa e tiorba legata ai luoghi d’attività del castrato Gualberto Magli.
Il debutto di questa venticinquesima edizione è affidato all’Ensemble Prometeo (23 settembre), diretto da Marco Angius, al Teatro Farnese con un programma diviso fra le meditazioni sulla fine dei Quatre chants pour franchir le seuil di Gérard Grisey e i segnali visionari della coscienza di Infinito nero di Salvatore Sciarrino: è la prima delle due serate di Ensemble Prometeo, che tornerà in formazione ridotta e unita ad Ensemble Windkraft il 15 ottobre per il concerto Dedica a Pierre Boulez. Gli altri ensemble di questa edizione sono ospiti da tempo legati a Traiettorie come Klangforum Wien, che il 4 ottobre presenterà uno dei suoi caratteristici programmi legati alla cultura viennese contemporanea (musiche di Webern, Schönberg, Billone e Haas); Ensemble Sillages (28 ottobre) con programma esclusivamente di musica francese, e il gruppo vocale Neue Vocalsolisten (11 ottobre); seconda volta invece per mdi ensemble (3 novembre), che proporrà come sempre diverse prime assolute.
È decisamente interessante notare che i quattro concerti cameristici di questa edizione si basano su organici differenti, da tre a cinque strumenti: perciò, dopo il trio barocco formato da voce, arpa e tiorba, due quartetti d’archi, ovvero Arditti Quartet (24 ottobre) e il Quartetto Prometeo che, con il grande clarinettista Eduard Brunner (27 settembre), assumerà formazione a cinque nell’esecuzione del quintetto di Brahms, così come quello di Accroche Note (7 novembre) con la voce del soprano Françoise Kubler.
Non può sfuggire l’eccezionale portata degli interpreti e il ritorno a Traiettorie di solisti di fama internazionale che confermano la preferenza ormai radicata dei grandi esecutori per una rassegna ormai saldamente di livello europeo.
A conferma del gradimento ottenuto nelle scorse edizioni, anche quest’anno una serata sarà dedicata alla musica acusmatica nell’ambiente della Casa del Suono (30 ottobre) con una passeggiata attraverso una stagione leggendaria della musica elettronica italiana, fra 1957 e 1971, con lavori di Berio, Clementi, Castiglioni, Donatoni, Togni e Sinopoli.
Non deve sfuggire la consueta proposta di prime esecuzioni che quest’anno raggiungono il numero record di tredici: due prime esecuzioni italiane e ben undici prime assolute, di cui sei espressamente commissionate dalla Fondazione Prometeo con l’intento di sostenere la creatività finalizzata alla produzione di nuove opere musicali nell’ambito del progetto triennale Polifonie, una serie di iniziative multidisciplinari volte a festeggiare i venticinque anni della rassegna Traiettorie.
La valorizzazione della musica colta contemporanea, obiettivo della Fondazione Prometeo, da quest’anno, vede anche l’importante contributo di SIAE che, grazie al progetto triennale “SIAE - Classici di Oggi”, supporta la realizzazione di eventi e concerti: un insieme di relazioni sinergiche fondamentali per la promozione della cultura musicale italiana e internazionale.
Viene rinnovata invece la collaborazione con l'Assessorato alla Cultura - Comune di Parma e la Casa della Musica che ospiterà, come di consueto, molti dei concerti a calendario, mentre la Fondazione Teatro Regio accoglierà, presso il suo Ridotto, il concerto del 15 ottobre dell’Ensemble Prometeo ed Ensemble Windkraft, inserito all’interno del cartellone del Festival Verdi.
Sarà però il meraviglioso spazio seicentesco del Teatro Farnese la cornice della maggior parte degli appuntamenti della rassegna: sei concerti in tutto, ovvero quello d’esordio di Ensemble Prometeo e quello di Eduard Brunner con il Quartetto Prometeo, Klangforum Wien, Neue Vocalsolisten, La Lira di Orfeo e Arditti Quartet, a suggello di un rapporto sempre più stretto con uno dei luoghi storici dello spettacolo a Parma, in cui la musica contemporanea risuona con un sapore del tutto particolare, tanto più che Traiettorie è in un certo senso nata proprio al Teatro Farnese, dove il 21 maggio 1991 si svolse il primo leggendario concerto, dedicato a Luigi Nono, di una rassegna che ancora non si presagiva destinata a tanta fortuna.
Si aggiunga anche la coincidenza fra questa presenza di un luogo storico della città proprio nell’edizione di un compleanno eccezionale di Traiettorie e l’avvio del progetto triennale “Parma Città delle Muse”, ideato da Fondazione Prometeo in collaborazione con il Politecnico di Milano, che farà di Parma una sede di installazioni, progetti di ricerca, arti visive e applicazioni tecnologiche, restituendo a Parma quella dimensione di respiro internazionale che oggi sembra possibile recuperare solo attraverso la cultura.
Questa edizione di Traiettorie verrà realizzata grazie al sostegno di: Comune di Parma - Assessorato alla Cultura e Casa della Musica, Provincia di Parma, Regione Emilia-Romagna, Galleria Nazionale di Parma, Polo Museale Emilia-Romagna Parma, Fondazione Teatro Regio di Parma, SIAE per il progetto “SIAE - Classici di Oggi”, Fondazione Monte di Parma, Chiesi Farmaceutici, Symbolic, ristorante “Il Trovatore” di Parma, Macrocoop. La rassegna conta inoltre sulla collaborazione di Rai Radio3 e Magazzini Sonori come media partner.

L’immagine di Traiettorie 2015 è stata realizzata per l’occasione da Mimmo Paladino (Traiettorie, 2015 - inchiostro su carta, cm 57,5x38,5).

Traiettorie 2015

XXV Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea
Parma, 23 settembre - 7 novembre 2015
Teatro Farnese / Ridotto del Teatro Regio / Casa della Musica / Casa del Suono

23/09 Teatro Farnese, ore 20.30
con il supporto di SIAE / “Progetto SIAE - Classici di Oggi”
Ensemble Prometeo
Musiche di Sciarrino, Grisey
Livia Rado, soprano
Katarzyna Otczyk, mezzosoprano
Marco Angius, direttore

27/09 Teatro Farnese, ore 20.30
Eduard Brunner e Quartetto Prometeo
Musiche di Zemlinsky, Lachenmann, Webern, Rihm, Brahms

04/10 Teatro Farnese, ore 20.30
Klangforum Wien
Musiche di Webern, Schönberg, Billone, Haas
Marisol Montalvo, soprano
Johannes Kalitzke, direttore

11/10 Teatro Farnese, ore 20.30
Neue Vocalsolisten
Musiche di Sammoutis, Holliger, Stockhausen, Vivier

15/10 Ridotto del Teatro Regio, ore 20.30
nell’ambito del Festival Verdi 
con il supporto di SIAE / “Progetto SIAE - Classici di Oggi”
Ensemble Prometeo ed Ensemble Windkraft   
Dedica a Pierre Boulez
Musiche di Damiani, Donatoni, Colombo Taccani, Boulez
Marco Angius, direttore

20/10 Teatro Farnese, ore 20.30
La Lira di Orfeo
Omaggio a Gualberto Magli
Musiche di Caccini, Monteverdi, Kapsberger, Nauwach, Ciccolini, Trabaci, Montesardo, Lambardi
Raffaele Pe, controtenore

24/10 Teatro Farnese, ore 20.30
Arditti Quartet
Musiche di Manoury, Ferneyhough, Anderson, Fanticini, Rihm

28/10 Casa della Musica, ore 20.30
Ensemble Sillages
Musiche di Gaussin, Hervé, Matalon, Debussy, Leroux
Léo Warynski, direttore

30/10 Casa del Suono, ore 20.30
con il supporto di SIAE / “progetto SIAE - Classici di Oggi”
Concerto di musica acusmatica
Musiche di Berio, Castiglioni, Clementi, Donatoni, Sinopoli, Togni

03/11 Casa della Musica, ore 20.30
mdi ensemble
Musiche di Varèse, Perocco, Ives, Feldman, Solbiati, Messiaen, Romitelli

07/11 Casa della Musica, ore 20.30
Accroche Note
Musiche di Di Bari, Gervasoni, Leroux, Traversa, Fauré
Françoise Kubler, soprano

CONDIVIDI
QUANDO
23
set
2015

07
nov
2015
luogo
DOVE
INFORMAZIONI
ORARI:
Si veda il programma completo
INGRESSO:
a pagamento
CONTATTI:

La Casa della Musica: tel. 0521 031170 infopoint@lacasadllamusica.it

Fondazione Prometeo: tel. 0521 708899 - 3481410292 info@fondazioneprometeo.org www.fondazioneprometeo.org

ALTRE INFORMAZIONI

Biglietteria in loco nei giorni di concerto, con possibilità di prenotazione telefonica ai recapiti della Fondazione Prometeo (tel. 0521 708899 - 348 1410292): i biglietti prenotati telefonicamente si potranno ritirare la sera stessa presentandosi con utile anticipo.

- Per i concerti alla Casa della Musica/Casa del Suono: biglietteria presso la Reception della Casa della Musica (P.le San Francesco, 1) a partire dalle ore 10:00.

- Per i concerti al Ridotto del Teatro Regio: biglietteria in loco (Via Giuseppe Garibaldi, 16/a) a partire dalle ore 19:30

- Per i concerti al Teatro Farnese: biglietteria in loco (P.le della Pilotta, 15) a partire dalle ore 19:30.

Costi dei biglietti- Intero: € 15- Ridotto generico: € 10 (over 65)- Ridotto studenti: € 5 (studenti universitari e del Conservatorio)- Omaggio: under 18